Vita

La vita di Al Green come pastore e la sua forte fede in Dio - all'interno del viaggio del cantante leggendario

Albert Leornes Green, meglio noto come Al Green, è il leggendario cantante dietro il soul soul, 'Let's Stay Together', e ha ricevuto 11 riconoscimenti Grammy a suo nome. Il cantante di 73 anni è pastore da oltre 40 anni e parla apertamente della sua forte fiducia in Dio.

Al Green, indotto di 'Grammy Hall of Fame', è noto per aver serenato il mondo con hit soul sin dalla sua solida presenza nell'industria musicale grazie al suo album in studio del 1972 intitolato 'Let's Stay Together'.



La vita del cantante, tuttavia, ha preso una svolta diversa nello stesso anno ha pubblicato il suo ottavo album in studio, 'Al Green Explores Your Mind'.

Soul Singer, Al Green at the Grammys red carpet | Photo: Getty Images

Soul Singer, Al Green sul tappeto rosso dei Grammys | Foto: Getty Images

Green è stato assalito dalla sua ragazza, Mary Woodson nel 1974, bagnando la cantante con una pentola di sabbia bollente.



Brevemente, dopo l'incidente, Woodson si è sparata, come confermato dalla nota di suicidio trovata dalla polizia nell'appartamento della coppia. Il cantante Soul ha interpretato questo incidente come un campanello d'allarme nella sua vita.

Un paio d'anni dopo l'incidente con la sua ex fidanzata, Al Green fondò la chiesa del Tabernacolo del Vangelo pieno a Memphis e funge da presidente parroco della chiesa. Il cantante, tuttavia, utilizza uno stile non così convenzionale per la sua predicazione del Vangelo.

Green, che crede profondamente nel citare le sue canzoni nel sollevare la sua congregazione, si è aperto sul suo approccio al ministero. Per quanto riguarda l'accettazione da parte della sua chiesa del suo metodo non ortodosso, Al ha detto,

'Ora la congregazione sta cominciando a dire, beh, non c'è niente di sbagliato nell'amore e nella felicità - per i bei tempi, per cos'altro siamo salvati - per i brutti momenti?'

Il cantanteulteriormente aperto su di lui motivo per adottare un approccio più accettabile rispetto al messaggio di condanna praticato dalle vecchie chiese.

Al Green ha spiegato che crede a ciò che dice la Bibbia, quindi incoraggia il suo pubblico a fare lo stesso, piuttosto che 'provare a spiegare, spiegare, spiegare'.

Il cantante soul crede che tutti dovrebbero avere un'interpretazione personale di 'La Parola' e, con la guida di Dio, spiega che è difficile commettere 'errori al riguardo'.

Green trascorse gran parte degli anni '80 immerso nella sua vita di predicatore e pubblicò una manciata di musica gospel in tal senso. Gli album non hanno avuto tanto successo quanto le canzoni secolari che lo hanno portato alla ribalta in primo luogo.

Al più tardi tornò alla musica secolare nel 1988 con una colonna sonora registrata per il film 'Scooged', e collaborò con Annie Lennox alla canzone intitolata 'Put a Little Love in Your Heart'.

Il singolo di successo ha scalato rapidamente le classifiche pop e ha ricordato ai fan perché Green è considerato uno dei fornitori più dotati di musica soul.

La collaborazione di successo è stata seguita l'anno successivo con un singolo di successo, 'Il messaggio è amore'. L'artista vincitore del Grammy Lifetime Award ha utilizzato una nuova prospettiva da amare nel suo lavoro da allora in poi.

Soul Singer, Al Green during a music performance | Photo: Getty Images

Soul Singer, Al Green durante una performance musicale | Foto: Getty Images

Ha parlato dell'amore in un senso più generale rispetto alle sue canzoni più vecchie quando il concetto è stato completamente romanticizzato.

Nella sua autobiografia intitolata 'Portami al fiume', Green ha spiegato che le sue canzoni più recenti, che possiede ancora le 'sfumature sessuali' che un tempo avevano i suoi vecchi sono ora diretti a sua moglie con la quale era sposato da oltre 30 anni. Per quanto riguarda la natura sessuale della sua musica ha detto,

'Canto ancora quelle [vecchie] canzoni e le canto ora come canzoni della vita perché fa parte della vita. Dio ti ha fatto come sei. '

Visualizza questo post su Instagram

DEEEEEHHHHH-DEEEEE !! In pratica sono io ogni volta che lo vedo lol Ti amo papà Ciao a tutti ... aiutatemi a augurare a mio padre un felice compleanno! È #algreenday Il vero re di RnB è mio padre The

Un post condiviso da Verde rubino (@therubigreen) il 13 aprile 2019 alle 9:41 PDT

L'anno scorso, Green annunciò che sarebbe andato nel suo primo tour dal 2012. La famosa icona soul ha continuato ad esibirsi ad Austin, Houston, Irving, Texas, e ad Atlanta. Green si è esibito anche in occasione del 50 ° anniversario del Festival di Jazz & Heritage di New Orleans.

Prima del tour di Al Green dell'anno scorso, il cantante R&B di 73 anni il precedente album in studio era 'Lay It Down', uscito nel 2008 e caratterizzato da artisti come John Legend.

Attualmente, Al Green bilancia il suo tempo tra la sua vita di ministro e di artista. Il cantante è padre di sei figli: due figli, Al Green, Jr. e Trevor; quattro figlie, Alva Lei, Rubi Renee, Kora Kishe e Kala.