Compensazione Per Il Segno Zodiacale
Personale C Celebrità

Scopri La Compatibilità Con Il Segno Zodiacale

Storie ispiratrici

'Est o ovest, la casa è la migliore' che ho realizzato dopo essere stato vicino a papà che non vedevo da 13 anni - Storia del giorno

Mi vergognavo che mio padre fosse un povero bidello della scuola, quindi l'ho lasciato per inseguire i miei sogni e diventare ricco. Al culmine del mio successo, mi sono pentito di tutto quando sono tornato a casa per visitare mio padre dopo tredici anni.



Come ogni altro ragazzino, anche io volevo essere incluso. Non volevo che i miei compagni di classe e i miei amici pensassero che fossi diverso. Non volevo che sapessero che Bob, il nostro allenatore di baseball e bidello della scuola part-time, era mio padre. Ero così imbarazzato dall'inglese non madrelingua e stentato di mio padre e dal suo secondo lavoro.



Un giorno, quando ero in terza elementare, mio ​​padre fu chiamato al citofono per ripulire il casino dopo che un ragazzo aveva vomitato in classe. Quando l'ho visto, ho fatto finta di allacciarmi le scarpe.

  Solo a scopo illustrativo | Fonte: Pixabay

Solo a scopo illustrativo | Fonte: Pixabay

'Ehi, lascia che lo faccia per te, dolcezza,' arrivò sorridendo e lo legò. Ero così terribilmente imbarazzato quando poi ha detto: 'I tuoi hamburger preferiti nel cestino del pranzo, tesoro. Ci vediamo dopo, figliolo!' Adesso tutti sapevano che ero il figlio del bidello della mia scuola. 'Tale padre tale figlio!!' mi hanno deriso.



Con il passare degli anni, ho iniziato a convivere con questa brutta verità. Nessuno ha fatto amicizia con me e tutti hanno iniziato a prendermi in giro perché ero povero. Ero il miglior giocatore di baseball della squadra allenata da mio padre, ma nessuno riconosceva il mio talento. I miei vecchi vestiti e le scarpe strappate erano tutto ciò che vedevano.

Avevo dodici anni quando finalmente decisi che non era così che doveva essere la mia vita. Non volevo più essere chiamato 'figlio del custode' ed ero pronto a pagare qualsiasi prezzo per questo... QUALSIASI PREZZO...

Una settimana prima di una partita di baseball cruciale per i giovani, mio ​​padre mi disse di prepararmi per l'allenamento.



'Johnny, alzati. Siamo in ritardo per l'allenamento.'

Ho fatto finta di avere molti compiti da fare. Continuava a tormentarmi, ma ho fatto orecchie da mercante e ho rifiutato.

'Non ho tempo per quello. Voglio studiare bene per diventare un uomo ricco. Non voglio fare la donna delle pulizie come te, papà.'

Era la prima volta nella mia vita che rifiutavo e parlavo severamente a mio padre. Era sbalordito e sapevo che era offeso dalle mie parole. Ma non mi importava e continuai a scrivere mentre mio padre andava al campo da solo. Era la prima volta che non giocavo a baseball, che era il mio sport preferito.

Col passare del tempo, ho dedicato il mio cuore e la mia anima ai miei studi. Mi sono diplomato al liceo con lode ed ero orgoglioso quando mi sono distinto come il miglior studente. Nessuno mi chiamava più figlio di un custode. Mi chiamavano il topper della scuola e l'orgoglio scorreva in ogni vena del mio corpo. Poi ho deciso che era ora di liberarmi da mio padre e seguire i miei sogni.

  Solo a scopo illustrativo | Fonte: Getty Images

Solo a scopo illustrativo | Fonte: Getty Images

Il denaro può comprare tutte le cose fantasiose che vuoi, ma non può comprare qualcosa di prezioso come l'amore e la famiglia.

Ho deciso di lasciare mio padre. Sapevo che sarebbe stato ferito da quello che stavo per fare, ma ero pronto a fare qualsiasi cosa per raggiungere i miei grandi obiettivi.

'Papà, ho ottenuto una borsa di studio per una facoltà di legge in California', gli dissi. Mio padre sorrise, supponendo che avrei rifiutato l'offerta e sarei rimasto con lui. Ma non ha visto arrivare la mia decisione.

'Ehm!' Mi schiarii la gola e continuai: 'Partirò tra tre giorni. Non voglio perdere questa occasione'.

Mio padre era sorpreso. Era orgoglioso di me ma sconvolto perché lo stavo lasciando. Mentre partivo per l'aeroporto tre giorni dopo, mio ​​padre mi abbracciò e disse:

'Ricorda, figliolo, non importa dove tu vada, la casa è la cosa migliore. Non c'è niente di più sicuro e più amorevole che stare con i tuoi cari.'

Ignorai le sue parole e gli diedi un ultimo saluto prima di salire sul taxi. Mentre il taxi passava davanti al nostro cancello, vidi nello specchietto retrovisore il riflesso di mio padre in piedi sulla soglia. Si stava asciugando le lacrime e continuava a salutarmi, ma dopo non mi voltai più per vederlo.

Sono volato in California, strappando la felicità e la pace di mio padre.

  Solo a scopo illustrativo | Fonte: Unsplash

Solo a scopo illustrativo | Fonte: Unsplash

Mi sono laureato in giurisprudenza e ho guadagnato una posizione straordinaria in un prestigioso studio legale. I miei sogni hanno iniziato a realizzarsi prima di quanto mi aspettassi. Ho iniziato ad assaporare il successo quando ero ancora molto giovane, troppo giovane, come direbbero alcuni. Sono diventato un abile avvocato ed ero all'apice della mia carriera. Avevo tutto ciò che un uomo della mia età poteva chiedere: amici, fidanzate, feste, vacanze e quant'altro.

Dannazione! Questa è vita!! pensavo spesso. Non ricordavo più di essere il figlio di un custode. Mi ero dimenticato di mio padre, che insegnava ancora agli studenti e puliva la mia scuola per vivere. Raramente rispondevo alle sue chiamate o gli scrivevo. Non che lo ignorassi del tutto. Ma avevo ancora molto di più da ottenere.

Con il tempo, più successo ho assaporato, più mi sono sentito solo. Quelli che chiamavo amici iniziarono lentamente a isolarmi. Mentre alcuni mi invidiavano, alcuni altri non erano leali.

Le cartoline ei regali smisero di arrivare. La mia cassetta della posta, che un tempo era piena di sorprese, era arrugginita e consumata vicino al vialetto. Non mi sono preoccupato e mi sono concentrato sul fare più soldi. Ho ottenuto tutto quello che volevo, ma veri amici. Avevo ogni lusso ma nessuno con cui ridere o piangere.

Al mio 31esimo compleanno, ho continuato a controllare il mio telefono ogni volta che spuntava una notifica. 'Jose? Jessica? Mason? Chi?' la mia mente vagava e correva, supponendo che sarebbe stato uno dei miei amici ad augurarmi un felice compleanno. Ma non c'era una sola chiamata o messaggio. Nessuno di loro si era ricordato.

Più tardi quella sera, tornai a casa dal mio ufficio quando qualcosa nella cassetta della posta attirò la mia attenzione.

Una lettera? Chi mi ha inviato una lettera? Mi sono chiesto e ho visto che era di mio padre. Non ha mai dimenticato di inviarmi un biglietto di auguri e una lettera ogni anno. Come ho fatto a ignorarlo? Come ho fatto a dimenticare che era l'unico a farmi gli auguri per il mio compleanno?

  Solo a scopo illustrativo | Fonte: Unsplash

Solo a scopo illustrativo | Fonte: Unsplash

Ho strappato la busta e quello che ho trovato dopo mi ha spezzato il cuore e mi ha fatto piangere dopo tanto tempo. L'ultima volta che mi sono ricordato di aver pianto è stato al funerale di mia madre.

'Figliolo, sono davvero orgoglioso di te ogni giorno, ogni minuto e ogni secondo,' è iniziato quando i miei occhiali si sono appannati.

'Non importa dove sei, ti amo fino all'ultima goccia del mio sangue. Sono così felice per te! Prego che tu sia benedetto e felice per tutta la vita, tesoro. Con affetto, papà.'

Il mio cuore si è spezzato e non ho potuto trattenere le lacrime.

Proprio in quel momento, mi sono reso conto di non aver dato valore alla cosa più importante della mia vita: L'AMORE DI MIO PADRE! Non aveva prezzo, e anche se avessi portato alla luce una montagna d'oro, non avrebbe potuto comprarmi quell'amore genuino.

Quella notte, ho fatto le valigie e sono andato all'aeroporto. Stavo per incontrare mio padre dopo tredici anni. Come reagirà dopo avermi visto? Sarà felice? Mi abbraccerà? Come lo affronterò?

  Solo a scopo illustrativo | Fonte: Pexels

Solo a scopo illustrativo | Fonte: Pexels

Sono arrivato a casa di mio padre il pomeriggio seguente. Tutto era uguale. La mia casa, il prato dove io e mio padre giocavamo a baseball e persino la mia altalena preferita era intatta, proprio come l'avevo lasciata più di dieci anni fa.

Ho visto mio padre seduto sulla sua poltrona preferita in veranda. Alzò lo sguardo e si alzò deliziato mentre la mia ombra proiettava su di lui da dietro. Mio padre ha capito che ero io solo guardando la mia ombra. Che uomo fantastico e amorevole sei, papà!

Mi ha abbracciato e ha pianto prima ancora che potessi salutarlo.

Est o ovest, la casa è la cosa migliore! Mi sono reso conto.

'Ho aspettato questo momento ogni singolo giorno, figliolo!!' pianse sulla mia spalla e tirò fuori dal cassetto un paio dei suoi vecchi guanti da baseball.

Quel giorno, mio ​​padre ed io abbiamo giocato a baseball nel nostro cortile dopo tanti anni. Abbiamo suonato per molto tempo, ed era quasi mezzanotte. Ma la gioia sul volto di mio padre non cessò. Rideva come un bambino e saltellava quando perdevo la partita.

Ma, papà, non ho perso perché la mia vera vittoria è il tuo amore. Ero l'uomo più felice della terra. Il mio cuore svolazzò come una piuma nell'aria, atterrando su un morbido letto di rose. Sì, era così poetico!

Ho lasciato il lavoro pochi giorni dopo e sono rimasto a casa con mio padre. Ho trovato un nuovo lavoro come allenatore di baseball in una scuola, e anche se guadagnavo poco, ero felice perché avevo l'amore e il sostegno dell'uomo più amato della mia vita... IL MIO PAPÀ!!

  Solo a scopo illustrativo | Fonte: Getty Images

Solo a scopo illustrativo | Fonte: Getty Images

Cosa possiamo imparare da questa storia?

  • Il denaro può comprare tutte le cose fantasiose che vuoi, ma non può comprare qualcosa di prezioso come l'amore e la famiglia. Johnny si vergognava della professione di suo padre e voleva diventare ricco. Ha avuto successo ma si è reso conto che nessuna somma di denaro poteva comprare l'amore e la famiglia.
  • Una persona che ti ama veramente non si arrenderà mai con te né ti lascerà andare, anche se la lasci. Sebbene Johnny abbia lasciato suo padre da solo e si sia trasferito fuori dallo stato per inseguire i suoi sogni, suo padre lo amava e desiderava solo il meglio per lui.

Condividi questa storia con i tuoi amici. Potrebbe illuminare la loro giornata e ispirarli.

Una ragazza si vergogna di suo padre, un minatore di carbone, quando partecipa alla sua festa di laurea. Scoppia in lacrime e si rammarica di averlo insultato dopo che lui ha preso il microfono. Clic qui per leggere la storia completa.

Questo pezzo è ispirato a storie della vita quotidiana dei nostri lettori e scritto da uno scrittore professionista. Qualsiasi somiglianza con nomi o luoghi reali è puramente casuale. Tutte le immagini sono solo a scopo illustrativo. Condividi la tua storia con noi; forse cambierà la vita di qualcuno. Se desideri condividere la tua storia, inviala a info@vivacello.org .

  flipboard-icona Condividere