Vita

'Miracle Newborn' di Lauren Accurso sarà tolto dal supporto vitale

Il piccolo Matthew Jr., un 'neonato miracoloso', si unirà a sua madre in paradiso dopo che gli sarà tolto il supporto vitale, come dolorosamente deciso da suo padre.

Un miracolo accadde il 29 aprile quando Matthew Jr. nacque dopo complicazioni e una 'lesione cerebrale significativa dovuta a un periodo prolungato senza ossigeno' al momento della sua nascita. Sua madre, Lauren Accurso di Jacksonville, in Florida, morì mentre lo partoriva.



Mentre tutto sembrava fantastico all'inizio, con buoni segni e progressi vitali, le cose sono cambiate dopo una settimana. Matthew Sr., il padre, condivisa su Facebook la dolorosa decisione che ha dovuto prendere martedì.

“Oggi è stato uno dei giorni più difficili della mia vita. Sarà inciso per sempre nel mio cervello. Mi sono seduto in una stanza dell'ospedale Wolfson con 15 professionisti medici altamente qualificati che si occupano profondamente di nostro figlio Matthew. Sfortunatamente, l'ultima cosa di cui avrei mai pensato di dover parlare come padre non era molto reale e stava accadendo ”, ha affermato ha scritto.



Baby Matthew è aiutato da una macchina per respirare e un tubo di alimentazione come mezzo di supporto vitale a causa delle complicazioni potenzialmente letali 'legate alla funzione cognitiva e allo sviluppo' che ha. Sebbene siano stati fatti una serie di tentativi di estrarre i supporti, i risultati sono stati sempre negativi.

Suo padre ha continuato a condividere il dolore che ha affrontato, inclusa una domanda al Signore su cosa può fare di più dopo aver perso la moglie e una richiesta di misericordia per il peso che gli è stato dato.



“OGGI, ho dovuto affrontare qualcosa che nessun padre avrebbe mai dovuto affrontare. La decisione di porre Matthew su una vita infinita a sostegno di congegni e farmaci o di consentire a Dio di portarlo dove vuole ', Matthew Sr. aggiunto.

Nonostante la tragedia che ha dovuto affrontare, Matthew Sr. ha trovato luce sulle circostanze, vedendo suo figlio come un 'miracolo vivente'. Suo figlio, senza ossigeno, sopravvisse alla corsa in ospedale, subì un parto cesareo di emergenza e 'aprì gli occhi, respirò da solo, pompò sangue attraverso il suo cuore forte'.

Il post ha continuato a parlare di miracoli e di come li percepiamo essere, quando, in realtà, le cose possono essere miracoli nonostante ciò che vediamo e sentiamo nei loro confronti. lui disse:

“Il mio miracolo è stato avere la mia anima gemella al mio fianco per quasi 20 anni e poi essere stato così fortunato da darle 4 splendidi bambini. Il mio miracolo è tenere mio figlio per il maggior numero possibile di momenti preziosi e quando arriva il momento, sollevandolo dalla sua mamma in modo che lei possa trattenerlo per la prima volta in paradiso. ”

I miracoli accadono ogni giorno e talvolta non riusciamo a vederlo. Dylan Askin aveva 2 anni quando lui subì una circostanza simile dove il supporto vitale doveva essere tolto da lui.

Il miracolo accadde quando si svegliò da un coma dopo aver avuto difficoltà a respirare e aver scoperto cisti nei suoi polmoni. La sua famiglia si preparò a dire addio quando la sua frequenza cardiaca si normalizzò poco dopo la rimozione del supporto vitale.

Dylan completò la chemioterapia e tornò a casa un ragazzo in buona salute con una nuova vita, un vero miracolo. I miracoli arrivano in diversi modi, ma alla fine, fidarsi di ciò che la vita ha pianificato può renderlo più facile.