Coronavirus

L'idea di Lionel Richie di rifare 'We Are the World' attira reazioni contrastanti in occasione dell'epidemia di COVID-19

Nel mezzo della pandemia di coronavirus, Lionel Richie ritiene che sia tempo di ripetere ciò che molte celebrità hanno fatto per l'Africa oltre trent'anni fa: riunirsi per un altro 'We Are the World'.

Durante un'intervista esclusiva che il giudice 'American Idol' ha avuto con People, lui ha spiegato che lui e Michael Jackson hanno scritto l'intera canzone.



'Un altro rifacimento noioso.'

Lionel Richie on August 16, 2017 in Philadelphia, Pennsylvania | Photo: Getty Images

Lionel Richie il 16 agosto 2017 a Filadelfia, in Pennsylvania | Foto: Getty Images

LIONEL RICHIE E MICHAEL JACKSON LO WROTE

Una delle linee del coro risuona fortemente al giorno d'oggi a causa della situazione problematica che molte persone in tutto il mondo stanno affrontando a causa del COVID-19: 'C'è una scelta che stiamo facendo, stiamo salvando le nostre stesse vite'.



Secondo Lionel, lui e Michael hanno pensato di cantare 'Sto salvando la mia vita' o 'Stiamo salvando la nostra vita'. Hanno optato per quest'ultimo perché volevano fare la dichiarazione di 'cosa facciamo per salvare il nostro'.

'Noi siamo il mondo'al giorno d'oggi è visto come una canzone con un messaggio potente che è sia edificante che pieno di speranza. Quando è stato rilasciato per la prima volta nel marzo 1985, ha raccolto $ 63 milioni per la carestia africana.

Dieci anni fa, un'altra versione della melodia fu rilasciata in seguito al terremoto di Haiti. Ora che la canzone ha ufficialmente 35 anni, Lionel sta pensando all'idea di riunire diverse celebrità per farlo di nuovo.



UN RIMUOVERE LA CANZONE È UNA POSSIBILITÀ

Inizialmente, il cantante e il giudice 'American Idol' non volevano fare molto per il traguardo perché riteneva che non fosse il momento giusto per 'vendere un anniversario'. Tuttavia, il coronavirus ha reso il messaggio 'così chiaro'.

Lionel ha anche rivelato di essere preoccupato per il virus. Ha sottolineato che ciò che è iniziato in Cina e si è trasferito in Europa è già arrivato negli Stati Uniti, osservando il fatto che tutti erano nella stessa situazione.

Ha inoltre ammesso che sin dall'inizio del COVID-19, ha cercato di scrivere una canzone diversa per sensibilizzarlo. Tuttavia, Lionel ha confessato di continuare a scrivere le stesse parole.

Un altro aspetto stimolante dell'ipotetica nuova versione di 'We Are the World' sarebbe il processo di registrazione. A causa degli ordini di quarantena e di autoisolamento, ottenere dozzine di cantanti nello stesso studio potrebbe non essere la scelta più saggia.

PENSIERI DELLE PERSONE SULL'INIZIATIVA

Solo il tempo dirà se Lionel decide di portare a termine il suo piano. Tuttavia, poco dopo che la sua idea ha colpito Internet, i netizen hanno iniziato a social media per condividere le loro opinioni al riguardo.

Sfortunatamente, molte persone ritengono che la sua iniziativa non sia necessaria. Un utente di Twitter sottolineato che, per le celebrità, la 'più grande tragedia' era che non stavano ricevendo abbastanza attenzione.

Una persona diversa ha affermato che il rilascio di un'altra versione della canzone non era necessario e persino etichettato come 'un altro rifacimento noioso'. Un terzo utente ha scritto:

'Le celebrità miliardarie vogliono fare TUTTO per distrarre dal fatto che sono nelle loro dimore che fanno NIENTE per aiutare i loro fan che amano così tanto.'

Mentre molte persone non credono che un altro 'We Are the World' sarebbe utile, molti altri hanno apprezzato l'idea e persino suggerito che gli artisti potevano registrare le loro linee dall'isolamento.

Una seconda persona tweeted:

'Grande causa. Grazie per aver escogitato piani per il nuovo 'noi siamo il mondo' per aiutare a raccogliere fondi contro il coronavirus '.

Lionel Richie non è l'unica celebrità che ha pensato di cantare una canzone classica in mezzo al coronavirus. Gal Gadot, la star di 'Wonder Woman', ha caricato un clip di tre minuti di se stessa e molti altri artisti che cantano una canzone della canzone di successo di John Lennon 'Imagine'.

Attori e cantanti hanno anche ha contribuito con soldi. Stephen e Ayesha Curry, Justin Timberlake, Bill Gates, Rihanna, Ariana Grande e altri hanno donato denaro a diversi enti di beneficenza.

Se alla fine Lionel Richie realizzasse un'altra versione di 'We Are the World', forse alcuni di loro si unirebbero.

Ⓘ Noi di AmoMama facciamo del nostro meglio per darvi le notizie più aggiornate sulla pandemia di COVID-19, ma la situazione è in continua evoluzione. Incoraggiamo i lettori a fare riferimento agli aggiornamenti online di CDС, OMSo dipartimenti sanitari locali per rimanere aggiornati. Stai attento!