Persone

Il significato dietro Purple Butterfly on a Baby's Crib at the NICU

Le farfalle viola adornano spesso i presepi della terapia intensiva neonatale. Tuttavia, è più di una semplice decorazione.

Secondo la Skye High Foundation, il logo della farfalla viola Rappresenta un bambino che faceva parte di una gravidanza multipla in cui non sopravvivevano tutti i bambini.



Il logo è un modo per i genitori di sensibilizzare gli altri. L'iniziativa è stata creata da Millie Smith, la cui figlia Skye ha vissuto solo tre ore dopo la nascita.

Smith è rimasta incinta nel 2015 e ha avuto la sensazione di essere in attesa di gemelli. Il suo medico ha confermato i suoi sospetti ma aveva anche cattive notizie.



Uno dei bambini aveva l'anencefalia, una condizione del tubo neurale che si sviluppa quando la parte superiore del tubo neurale non si chiude completamente e il cervello del bambino non può formarsi naturalmente.

Queste gravidanze non solo sono ad alto rischio, ma anche i genitori devono prepararsi a perdere uno dei bambini dopo la nascita.

Sapendo che avrebbero avuto solo pochi minuti o ore con il loro bambino, Smith e il suo partner decisero il nome di Skye prima che lei nascesse. fabbro spiega:

“Sapendo che sarebbe sopravvissuta solo per secondi o minuti, volevo che fosse nominata in quel periodo. Skye era da qualche parte che sapevamo che sarebbe sempre stata, per poter guardare il cielo e ricordare il nostro bambino. '

Trascorsero tre ore con la loro bellissima Skye prima che morisse, e Smith disse è stato il 'peggior momento della loro vita'.

Alcune settimane dopo la nascita, Smith era in terapia intensiva con la sorella di Skye sopravvissuta, Callie, quando una madre sopraffatta fece un commento insensibile.

La mamma esausta - senza rendersi conto che Smith aveva perso uno dei suoi bambini - disse che Smith era 'così fortunato' di non avere gemelli.

Smith era stato forte fino a quel momento, ma il commento la spezzò. Sapeva che la madre sopraffatta non sapeva niente di meglio. Tuttavia, sentiva di dover fare qualcosa al riguardo.

Aveva il cuore troppo spezzato per spiegare alla madre cosa avevano vissuto con la morte di Skye. Questo è quando Smith mi è venuta l'idea per progettare il logo della farfalla.

'Ho scelto le farfalle, poiché mi sembrava giusto ricordare i bambini che volavano via, il colore viola perché adatto a ragazzi o ragazze.'

L'idea si diffuse presto in altri reparti di terapia intensiva neonatale e ospedaliera in tutto il paese, per ricordare che il bambino nella culla faceva parte di una serie di multipli, ma che il loro fratello morì.

Secondoalla genetica Home Reference, anencefalia è uno dei tipi più comuni di difetti del tubo neurale. Solo 1 su 1.000 gravidanze sta interessando, ma la maggior parte di quelle gravidanze si concluderà in un aborto spontaneo.

Solo una piccola percentuale di bambini muore in utero. Circa il 75% sopravvive alla nascita ma muore entro poche ore. Non esiste una cura o un trattamento noto per l'anencefalia.