Storie di ispirazione

'Mettere i gemelli in affidamento!' L'uomo dice alla moglie morente, 37 anni dopo chiede aiuto ai suoi figli - La storia del giorno

Un uomo dice alla moglie malata terminale di mettere i loro gemelli in un orfanotrofio e scompare. Decenni dopo, torna per chiedere aiuto ai bambini che ha abbandonato.

Quando ha capito per la prima volta di essere incinta, Emilia Bennett ha pensato che tutti i suoi sogni si stavano finalmente avverando. Era felicemente sposata con il suo meraviglioso Kyle e, dopo otto anni di tentativi, stava per avere un bambino!



Dall'inizio della gravidanza Emilia si è sentita molto stanca. Aveva la nausea mattutina che sembrava durare tutto il giorno e invece di ingrassare è diventata più magra.

  Solo a scopo illustrativo | Fonte: Unsplash

Solo a scopo illustrativo | Fonte: Unsplash

'Almeno non sarò un blob!' Emilia lo disse a Kyle, ma sua madre, Alice, che aveva avuto cinque figli suoi, era preoccupata.



'Cosa dice il dottore?' chiese Alice a sua figlia.

'Ci faremo il nostro primo ecografo lunedì', ha detto Emilia. 'Gli chiederò vitamine e integratori, va bene, mamma? Smettila di preoccuparti!'

Una madre farà di tutto per i suoi figli.

Il primo sonogramma si è rivelato una grande sorpresa! 'Gemelli!' il dottore ha detto. 'Congratulazioni!'



'Gemelli!' ansimò Emilia e strinse forte la mano di Kyle. 'È magnifico!'

Si è dimenticata di dire al dottore quanto si sentiva stanca o quanto si sentiva male tutto il tempo. Tutto ciò a cui riusciva a pensare erano i bambini. Quella notte, ha dato la notizia a sua madre. 'Gemelli, mamma, ci credi? Probabilmente è per questo che mi sento così stanco!'

  Solo a scopo illustrativo | Fonte: Unsplash

Solo a scopo illustrativo | Fonte: Unsplash

Alice fu sollevata. 'Sì, tesoro!' lei disse. 'Questo ha certamente senso. Due bambini richiederanno molto di più al tuo corpo!'

Ma con il passare dei mesi Emilia diventava sempre più magra e sempre più esausta. Un giorno disse ad Alice: 'Mamma, ti facevano male il seno?'

'Sì!' disse Alice. 'Erano teneri e doloranti; ho anche perso il latte!'

Emilia si accigliò. 'Niente latte', osservò. 'Ma a volte il mio reggiseno si macchia di un liquido rosato...'

Alice era inorridita. Portò sua figlia dal dottore proprio quel giorno, e il resto di quella settimana fu un'ombra per Emilia. Ha fatto una mammografia, una biopsia e una risonanza magnetica.

Emilia continuava a chiedere: 'Questi test faranno male ai miei bambini?' Il dottore continuava a dirle 'no', ma sembrava molto preoccupato. Alla fine, si è seduto di fronte a Emilia e Kyle e ha dato la notizia.

  Solo a scopo illustrativo | Fonte: Unsplash

Solo a scopo illustrativo | Fonte: Unsplash

«Signora Bennet», disse gentilmente. 'Temo che tu abbia un cancro al seno. Purtroppo è molto avanzato...'

'Sto per morire?' chiese Emilia.

'Non perdiamo la speranza...' disse il dottore.

'Vivrò abbastanza a lungo perché i miei bambini sopravvivano?' lei chiese.

'Sì', disse il dottore. 'Speriamo di poter iniziare la chemioterapia quando raggiungerai il terzo trimestre...'

'Tutto ciò a cui tengo sono i miei bambini e mio marito', disse Emilia, prendendo la mano di Kyle tra le sue. Kyle sembrava essere sotto shock. Non disse una parola, nemmeno durante il lungo viaggio in auto verso casa.

  Solo a scopo illustrativo | Fonte: Unsplash

Solo a scopo illustrativo | Fonte: Unsplash

'Kyle,' gli disse Emilia quella notte. 'Dobbiamo parlare, fare progetti per te e i bambini...'

'Io e i bambini?' chiese Kyle. 'Cosa intendi?'

'Alleverai i bambini da solo', ha detto Emilia. 'Mia madre aiuterà, certo, ma tu sarai un papà single...'

Kyle balzò in piedi. 'No, non lo farò!' lui pianse. 'Avere un bambino è stata una TUA idea; non me lo stai scaricando!'

Emilia è rimasta sbalordita. 'Kyle,' sussurrò. 'Sto morendo. Il dottore... non l'ha detto direttamente, ma non sopravviverò a questo. Ho bisogno che tu sia lì per i nostri figli.'

'No,' disse Kyle freddamente. 'Senti, una cosa è avere un bambino con te. Pensavo che saresti stato lì per prendertene cura. Ero già arrabbiato per la storia dei gemelli, ma crescere due bambini da soli? Assolutamente no!

  Solo a scopo illustrativo | Fonte: Unsplash

Solo a scopo illustrativo | Fonte: Unsplash

'Ho trentacinque anni e non ho intenzione di buttare la mia vita professionale e personale nel water per i tuoi figli!'

'Sono anche i tuoi bambini!' disse Emilia. 'Cosa ti aspetti che faccia?'

''Mettere i gemelli in affido o qualcosa del genere! Non mi interessa', urlò Kyle. 'Sono fuori di qui!'

Gli ultimi quattro mesi di gravidanza di Emilia sono stati anche gli ultimi mesi della sua vita. Era devastata dall'abbandono di Kyle. Alice era la sua roccia.

'Cosa devo fare, mamma?' le chiese Emilia. 'Cosa accadrà ai miei bambini?'

'Li alleverò io', disse Alice. 'Ho cresciuto te e i tuoi fratelli e sorelle; altri due non faranno differenza.'

Ma Emilia era preoccupata. Nonostante fosse sana ed energica, Alice aveva quasi settant'anni.

  Solo a scopo illustrativo | Fonte: Unsplash

Solo a scopo illustrativo | Fonte: Unsplash

'Farò bene ai tuoi bambini, Emilia', giurò Alice. 'Prometto.'

Emilia ha dato alla luce le sue bambine e due mesi dopo è morta. Alice ha mantenuto la sua promessa. Ha cresciuto Deena e Donna come avrebbe voluto Emilia.

Le ragazze erano luminose e belle e sono cresciute rapidamente. Alice aveva quasi novant'anni quando le ragazze andarono al college e novantasette quando finirono la laurea in medicina.

Donna divenne ostetrica e Deena scelse l'oncologia. Alice è stata molto orgogliosa delle sue ragazze fino all'ultimo giorno della sua vita, e Deena e Donna hanno pianto per la loro amata nonna.

  Solo a scopo illustrativo | Fonte: Pixabay

Solo a scopo illustrativo | Fonte: Pixabay

Gli anni passarono e le ragazze emiliane divennero mogli e madri. Trentasette anni dopo la sua morte, i gemelli hanno avuto un'enorme sorpresa. Un uomo è venuto nell'ufficio di Deena e si è presentato come suo padre.

'Sono tuo padre!' ha detto Kyle. Sembrava terribile. Era magro e sporco e sembrava che avesse dormito per strada. 'Volevo solo vedere le mie belle ragazze, conoscere i miei nipoti...'

Deena lo ascoltò, poi telefonò a Donna. Entro mezz'ora, Kyle era faccia a faccia con entrambe le donne. 'Cosa vuoi?' chiese Donna.

'Voglio conoscere le mie figlie...' disse Kyle, forzando un sorriso che mostrava i denti cariati.

'Dove sei stato?' chiese Deena. 'Sono passati trentasette anni.'

Kyle sembrava imbarazzato. 'La vita non è stata facile', ha detto. 'Da quando è morta la tua cara madre, le cose sono andate in pezzi... i miei affari sono crollati... ero sposato, ma...

  Solo a scopo illustrativo | Fonte: Pexel

Solo a scopo illustrativo | Fonte: Pexel

'La verità è che ho sempre e solo amato tua madre...'

'Destra!' ha detto Deena. 'Ecco perché l'hai abbandonata quando stava morendo e ci hai abbandonato prima che nascessimo?'

'Non parlarmi così!' Kyle si lamentò. 'Sono ancora tuo padre! Non saresti vivo se non fosse per me. Ho bisogno di un po' di soldi, e tu hai molto da risparmiare... Emilia...'

'Non ti dobbiamo niente', disse Donna. 'Volevi che la mamma ci affidasse alle cure. Non hai nemmeno telefonato una volta per scoprire se stavamo bene. Qualunque cosa siamo o abbiamo non è grazie a te.'

'Vattene,' disse Deena. 'Prima di chiamare la sicurezza. E non parlare mai più di nostra madre! Ogni respiro che faceva era per amore nostro; tutto ciò a cui tenevi eri te stesso!'

  Solo a scopo illustrativo | Fonte: Unsplash

Solo a scopo illustrativo | Fonte: Unsplash

Cosa possiamo imparare da questa storia?

  • Una madre farà di tutto per i suoi figli. Alice ha promesso a sua figlia che avrebbe cresciuto i suoi nipoti, e lo ha fatto, anche se era molto vecchia e fragile.
  • Non puoi aspettarti di ricevere amore quando non lo hai mai dato. Kyle voleva estorcere denaro alle sue figlie dopo che le aveva abbandonate, ma gli hanno dato esattamente quello che si meritava: niente.

Condividi questa storia con i tuoi amici. Potrebbe illuminare la loro giornata e ispirarli.

Se ti è piaciuta questa storia, potrebbe piacerti Questo su una mamma adolescente senzatetto che abbandona i suoi gemelli appena nati in modo che possano avere un futuro migliore. Ma anni dopo, lei torna nelle loro vite.

Questo pezzo è ispirato alle storie della vita quotidiana dei nostri lettori e scritto da uno scrittore professionista. Qualsiasi somiglianza con nomi o luoghi reali è puramente casuale. Tutte le immagini sono solo a scopo illustrativo. Condividi la tua storia con noi; forse cambierà la vita di qualcuno. Se vuoi condividere la tua storia, inviala a info@vivacello.org .