Persone

Mike Tyson afferma che non avrebbe permesso a Michael Jackson di uscire con il suo bambino di 8 anni

Mike Tyson, ex campione del mondo dei pesi massimi, ha rivelato che non avrebbe mai permesso a suo figlio di 8 anni di socializzare con Michael Jackson.

Boxer Mike Tyson aperto a Michael Rapaport nel suo podcast 'I AM RAPAPORT' dove ha parlato della sua relazione con l'icona della musica Michael Jackson.



Tyson ha parlato francamente della sua opinione sul recente controverso documentario, 'Leaving Neverland', che ha ancora una volta sollevato il coperchio sulle presunte attività pedofile del re del pop.

'Ho un bambino di 8 anni. Non permetterei a Michael di uscire con mio figlio. Non lascerei che mio figlio vada a casa di Michael. Adoro Michael. Sai cosa intendo. Michael ha una reputazione di questo. '



TYSON 'AMATO' MJ MA NON AVREBBE LASCIATO IL SUO FIGLIO

L'ex campione dei pesi massimi che considerava Jackson come un caro amico, dichiarò tuttavia che non avrebbe permesso a suo figlio di 8 anni di 'frequentare' la stella.

Jackson, ha spiegato, ha sempre avuto la reputazione di essere troppo 'affezionato' ai bambini, e non si fiderebbe di un bambino per la sua cura.

Tyson, che era un caro amico di Jackson, ha visitato l'Isola che non c'è più volte

LA CONVENZIONE DI TYSON PER LA RAZZA

Per Tyson, è lo stesso delle persone che non vogliono i loro figli in sua compagnia perché è stato condannato per stupro e ha trascorso del tempo in prigione:

'È come alcune persone dicono,' Bene ascolta, sei Mike Tyson. Non lascerei che mia figlia ti circondasse perché sei stato in prigione per stupro, lo rispetto, lo capisco. '

Tyson è stato arrestato nel luglio 1991 per lo stupro del diciottenne Desiree Washington, è stato condannato e scontato per tre anni dalla sua pena di sei anni.

Visualizza questo post su Instagram

'Indipendentemente da ciò che serve, non lascerò morire questo bambino ... Ho mandato persone in tutto il mondo a trovare un fegato per lui ... Ero così felice quando ho ricevuto una telefonata e hanno detto,' abbiamo trovato il fegato. '' - Michael Jackson Durante una visita a Budapest nel 1994, Michael e l'allora moglie Lisa Marie Presley incontrarono Bela Farkas in ospedale. La piccola Bela aveva una malattia epatica terminale e sarebbe morta senza un trapianto. Michael non solo ha trovato un donatore, ma ha pagato per l'intervento chirurgico e ha continuato a pagare le cure mediche di Farkas per anni dopo. Oggi, Bela Farkas è il padre di una bambina in buona salute e dice che sarà sempre grato a Michael per avergli salvato la vita.

Un post condiviso da Michael Jackson (@michaeljackson) il 7 mar 2019 alle 9:48 PST

IL COMMENTO DI TYSON SU 'LASCIARE LA NEVERLAND'

Quando è stato chiesto a Tyson di commentare il documentario di 'Leaving Neverland', ha espresso l'opinione che i genitori delle presunte vittime di Jackson avevano una grande parte della colpa per aver messo in pericolo i loro figli:

'I genitori devono essere responsabili di quella merda. Pensavo solo al fatto che questi bambini, Michael sta dicendo loro, 'se qualcuno lo sa, andremo entrambi in prigione per sempre'. È stato ... davvero orribile.

TYSON VISITATO NEVERLAND

Tyson, che era un amico intimo di Jackson, ha visitato diverse volte l'Isola che non c'è, e presumibilmente ha incontrato i compagni compagni del re del pop.

Ha espresso il suo orrore per ciò che Wade Robson e James Safechuck hanno attraversato, ma li ha criticati per la loro partecipazione al documentario che ha esposto la famiglia Jackson e i suoi figli in ritardo a notevole dolore e angoscia.

IL DOCUMENTARIO CHE HA SCINTILLATO LA CONTROVERSIA

'Leaving Neverland' è una controversa serie di documentari in 6 parti della HBO su Michael Jackson che si concentra sulla testimonianza di due uomini che sostengono di essere stati molestati sessualmente dall'icona della musica da bambini.

Le accuse di Wade Robson e James Safechuck sull'abuso del re del pop hanno scioccato il Famiglia Jackson che sostiene che gli uomini sono solo fuori per estorcere denaro dalla proprietà del cantante in ritardo.

La nipote di Jackson, Brandi Jackson, si è fatta avanti difesa di suo zio che afferma che la sua relazione sessuale con Robson dimostra che non è stato abusato.