Tv

Stephen Colbert parla della connessione che sente con la famiglia di Kobe Bryant dopo aver perso papà e fratelli in un incidente aereo

Stephen Colbert ha perso suo padre e due fratelli in un incidente aereo da bambino. Anche se non conosceva personalmente Kobe Bryant, l'esperienza di Stephen gli ha dato una 'strana connessione' con la leggenda del tardo basket.

Durante il martedì episodio di 'The Late Show', Stephen Colbert ha allevato la tragica morte di Kobe Bryant e della figlia di 13 anni Gianna.



È il loro primo episodio in cui l'elicottero si è schiantato e il maestro dello spettacolo Jon Batiste era appena tornato dopo aver partecipato ai Grammy domenica.

Stephen Colbert reflects on the death of Kobe Bryant during his show on January 28,2020. | Source: YouTube/ The Late Show with Stephen Colbert

Stephen Colbert riflette sulla morte di Kobe Bryant durante il suo spettacolo il 28,2020 gennaio. | Fonte: YouTube / The Late Show con Stephen Colbert

LA CONNESSIONE

“Non ho mai avuto occasione di incontrarlo, ma in questo momento sento una strana connessione. Uno che non vorrei su nessuno ', Stephen disse a Jon.



Stephen ha continuato spiegare che come il più giovane di undici bambini all'età di dieci anni, lui perso i suoi due fratelli più vicini a lui in età, Paul e Peter, insieme a suo padre in un incidente aereo nel 1974.

L'incidente è avvenuto durante la 'nebbia fitta', proprio come era successo domenica e Stephen ha ricordato come lo shock di perdere quelli a lui vicini ha assunto una 'qualità da incubo'.

Un grosso pezzo della sua vita e il 'centro' del suo amore svanirono senza sapere cosa fosse successo e quindi trovarono la tragedia di domenica relatable.



Visualizza questo post su Instagram

Buona festa della mamma @vanessabryant ti amiamo e ti ringraziamo per tutto quello che fai per la nostra famiglia. Sei il fondamento di tutto ciò che ci sta a cuore. Ti amo #mybaby #lioness #mamabear #queenmamba

Un post condiviso da Kobe Bryant (@kobebryant) il 12 maggio 2019 alle 13:33 PDT

L'ACCETTAZIONE DELLA SUA PERDITA

Nonostante il modo in cui Stephen abbia perso familiari stretti quel giorno, non prova rabbia, come lui disse durante un'intervista con GQ nel 2015:

'Sono sconcertato. Ma non sono arrabbiato. Ho imparato ad amarlo. Ecco perché. Forse non lo so. È che amo la cosa che più desidero non fosse accaduta. '

AEREO VS. ELICOTTERO

Tuttavia, i due arresti anomali presentavano due differenze significative relative alle funzioni di sicurezza. Stephen ha continuato spiegare che gli aeroplani, a differenza degli elicotteri, hanno tutti registratori di volo, altrimenti noti come 'scatole nere'.

Durante un viaggio in Nuova Zelanda, Stephen incontrò un pilota di elicotteri di nome Louisa 'Choppy' Patterson, che secondo quanto riferito detto la ragione per la caduta di elicotteri non è sempre noto.

Stefano disse che è 'folle' che gli elicotteri non abbiano l'equivalente della 'scatola nera' perché se le cause dei crashe rimangono sconosciute, gli elicotteri non possono essere migliorati.

LA MANCANZA DI CARATTERISTICHE DI SICUREZZA

Durante un'intervista con la CNN, Jennifer Homendy, membro del National Transportation Safety Board disse l'elicottero non era dotato di un sistema di avvertimento e consapevolezza del terreno, che forniva al pilota informazioni sul terreno.

Secondo a Jennifer, l'NTSB ha raccomandato l'aggiornamento di elicotteri simili con la funzione di sicurezza nel 2004, dopo la morte di dieci persone in un incidente con elicotteri a Galveston, in Texas.

Analista aviario Miles O'Brien detto lo sbocco che 'l'aviazione aziendale in elicottero è costruito' sull'elicottero Sikorsky, che è dello stesso tipo di quello che si è schiantato domenica. Miglia chiamato è un 'cavallo di lavoro' e ha aggiunto che il tipo di elicottero è 'sicuro e capace'.

Kobe Bryant poses for a photo in front of the helicopter on April 13, 2016, at Staples Center in Los Angeles, California. | Source: Getty Images.

Kobe Bryant posa per una foto di fronte all'elicottero il 13 aprile 2016, presso il Staples Center di Los Angeles, California. | Fonte: Getty Images.

LA MORTE DI KOBE È STATA PREVISTA NEL 2012

Un utente di Twitter di nome Noso ha pubblicato un tweet nel novembre 2012, dove ha affermato che il leggendario giocatore NBA Kobe Bryant morirà in un incidente in elicottero.

Il tweet è riemerso e Noso ha pubblicato un omaggio al giocatore di basket che è diventato una parte 'enorme' della sua vita. La previsione di Noso, tuttavia, ha sconcertato i netizen.